Giulia Negri English

Barolo La Tartufaia

La forza e il velluto. Il vino che esprime l’equilibrio fra la potenza di Brunate - territorio a maturità precoce, ricco di sali minerali che accentuano la differenziazione degli aromi - e la finezza di Serradenari, a maturità ritardata e dalla spiccata mineralità. Il meglio sarà nel lungo periodo (15 - 25 anni).

Avvincente nel colore rosso granato tendente all'arancio; dal naso molto ricco, spazia dalle prugne mature, alle spezie , per arrivare a note minerali e floreali, di viola e rosa . Al palato è fresco, intenso, corposo dalla spiccata lunghezza, con tannini ricchi e vellutati.

  • Varietà 100% Nebbiolo
  • Comune La Morra
  • Vigneto Brunate – Serradenari
  • Età media vitigno Brunate 40 anni – Serradenari 15 anni
  • Vendemmia Scalare e manuale
  • Vinificazione Fermentazione spontanea a temperatura controllata in tini di legno, con macerazione di 40 giorni circa. Fermentazione malolattica spontanea.
  • Invecchiamento 24 mesi circa in tonneaux da 500Lt. (50%) e botti di rovere da 25 HL(50%). Successivo affinamento in bottiglia.

Vendemmia 2011

L’inverno è regolare sia per quanto riguarda le temperature che per quanto concerne le precipitazioni, determinando una buona disponibilità idrica nel suolo ad inizio campagna. Agosto con temperature medie giornaliere anche sopra i 30°C. L’abbassamento delle temperature notturne di Settembre, hanno consentito di raggiungere un pregevole equilibrio delle componenti fenoliche dell’uva favorendone la maturazione consentendo così di raggiungere una buona armonia con la maturità tecnologica. Proprio quest’aspetto è quello più interessante e di difficile interpretazione di questa campagna vendemmiale ovvero l’equilibrio tra le varie componenti: da quella zuccherina a quella acida senza dimenticare l’importantissima componente fenolica soprattutto per i vini da medio-lungo invecchiamento.

Vendemmia 2010

Inverno rigido prolungatosi fino al mese di marzo, con abbondanti nevicate, che hanno garantito importanti riserve idriche nel terreno. L’inizio dell’estate è stato caratterizzato da abbondanti precipitazioni, ed un Agosto mite. Fine agosto e nel mese di settembre, caratterizzati dal bel tempo, con un aumento delle temperature giornaliere ed un ottima escursione termica tra il giorno e la notte, questo ha compensato il leggero ritardo nella maturazione nonché diminuito il lasso di tempo fra la vendemmia delle Brunate e quella del Serradenari, che è stato solo 10 giorni.

Wines

Barolo Serradenari

Barolo La Tartufaia

Barolo La Delizia

Chardonnay

Pinot Nero

Barbera d'Alba